<

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

cec medea 1

Emilia amara per la Medea Montalbano che dopo le sconfitte contro Modena Est e Reggio Emilia, cede il passo anche a Carpi nella dodicesima e penultima giornata del girone di andata. finisce 3-1 (25-23, 25-23, 18-25, 25-18) per i locali che, pur privi del palleggiatore titolare ex Monza Bartozzoni, si rivelano più lucidi e concreti nel gestire le fasi calde del match. Formazione Medea con la diagonale Gaetano - Di Florio, Marra e Paterniani di mano, Medei e Molinari al centro, Cacchiarelli libero.

Il primo set vede la Cec Carpi sempre avanti di qualche punto, ma i troppi errori in battuta dei locali tengono in partita una Medea che fatica a trovare continuità in attacco e che tuttavia porta il set alla volata finale, con il punto risolutivo dello schiacciatore Cordani. Il secondo set è un'altalena di emozioni. Carpi scatta sull'8-2, la Medea reagisce e comincia a macinare gioco e trova la parità sul 12-12 con un muro di Medei. Sul 15-15 l'arbitro giudica fuori un servizio dei locali che scatena le proteste del libero locale Trentin che viene espulso. Il coach locale Molinari è costretto a ridisegnare il ruolo di libero e per Trentin la gara finisce lì. La Medea approfitta del contraccolpo e vola sul 18-23 ma quando tutto sembrava fatto, prima Gaetano sbaglia il servizio e poi sul turno in battuta locale di Luppi, la Cec piazza un filotto di sette punti che ribalta il set, con l'errore in attacco di Lentini a mandare sul 2-0 gli emiliani. L'ennesimo parziale buttato via dalla Medea con il solito black out, lancia i carpigiani nel terzo set sul 9-6 ma la Medea ha la forza di reagire e con rabbia e determinazione ritrova se stessa e lascia al palo gli avversari per il 25-18 che prolunga la contesa. La Cec non molla la presa sulla partita e sull'8-5 per la Medea, risale la china e dopo una serie di scambi interminabili si porta a condurre 15-12. Un doppio allungo dei locali sul 20-16 e un muro al centro su Molinari per il 22-17 chiudono il confronto. Ennesima prova dei rimpianti per la Medea che gioca ancora sull'altalena con momenti di bel gioco alternati ad altri di calo mentale e quel secondo set buttato alle ortiche che avrebbe dato un volto diverso alla partita. Mancato ancora l'appuntamento con la prima vittoria del 2016, il nuovo tentativo per assaporare il gusto del successo è per sabato 23 gennaio quando a Macerata arriverà La Niagara Ferrara, ultima gara del girone di andata, sperando il sfatare il trend negativo contro le squadre emiliane.

cec medea 2 cec medea 3 cec medea 4

Cec Pallavolo Carpi – Medea Montalbano Macerata 3-1
Parziali: 25/23 25/23 18/25 25/18
Cec: Bertazzoni 1, Ghelfi 14, Bellei 12, Cordani 13, Miselli 15, Luppi 13, Trentin (L), Bonavita 2, Bosi.All.Molinari
Medea Montalbano Macerata: Gaetano 2, Di Florio 21, Marra 5, Paterniani 6, Molinari 6, Medei 3, Cacchiarelli (L), Lentini 4, Del Gobbo ne, Fiori ne, Sarniani, Cenci ne. All. Bernettti
Arbitri: Giuseppe Soffietto e Sergio Giusti

Pin It
Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

FOX magazine

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google