<

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

giorgi

Si è tenuto a Camerino, venerdì 11 luglio alle ore 18:30, presso la Sala dei Priori del Palazzo Comunale Bongiovanni, il quarto incontro del ciclo "Informattivi", in cui l'assessore regionale alle Politiche Giovanili, Paola Giorgi, in collaborazione con la Consulta Regionale dei Giovani, ha illustratato le modalità di partecipazione ai bandi con l'obiettivo di promuovere la centralità e la trasversalità di specifiche politiche a favore di giovani in una prospettiva di sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio. Presenti anche il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, il Pro Rettore Unicam per i rapporti con gli enti e istituzioni pubbliche e private, Andrea Spaterna e il presidente della Consulta Regionale dei Giovani delle Marche David Buschittari.

 "Mettiamo in campo risorse per 463mila euro – ha sottolineato la Giorgi – di cui 288mila previste nel bilancio regionale per l'anno 2014 e di quasi 175mila euro quello relativo all'anno 2013 del Fondo nazionale politiche giovanili. Attraverso tali risorse attiviamo il Programma annuale degli interventi che riguardano una pluralità di ambiti a cui afferiscono i bisogni giovanili. Tra gli obiettivi prioritari: promuovere la conoscenza della condizione giovanile nella regione Marche; costruire e valorizzare percorsi di crescita dell'autonomia individuale e dello sviluppo della conoscenza civica; promuovere e sostenere percorsi di autonomia economica a favore di giovani, nonché la loro partecipazione attiva".

buschittari pasqui relatori 1

Il Piano regionale per le politiche giovanili ha inoltre dettato le linee di indirizzo per promuovere e garantire l'associazionismo stimolando gli enti locali, in forma singola o associata, a varare interventi a favore dei giovani e nel contempo stimolando la progettazione autonoma dei giovani, soprattutto in forme associative e aggregative. Come previsto dal Piano regionale per le politiche giovanili per la programmazione locale e per la gestione degli interventi viene prevista esclusivamente la forma aggregata degli enti locali, con almeno un comune di popolazione inferiore o uguale a 5mila abitanti oppure Unioni di Comuni, Comunità montane e Ambiti territoriali sociali in forma singola o aggregata.

 

relatori 2 relatori 3 spaterna

Fondamentale il coinvolgimento delle Associazioni giovanili operanti sul territorio e i gruppi informali dei giovani, per ridare centralità alla loro progettualità attraverso gli strumenti forniti dalla Regione e dagli Enti Locali. Il tetto massimo di costo del progetto ammissibile è pari a 20mila euro e deve individuare in modo chiaro i destinatari che possono essere esclusivamente giovani nella fascia di età compresa fra i 16 e i 35 anni.

 

 

Pin It
Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google