<

twitter roundedinsta roundedrounded youtube

Medea Sarroch

Reduce dalla sconfitta in casa della Fanton Modena Est nella seconda giornata, la Medea è chiamata al pronto riscatto nel secondo impegno casalingo contro la Polisportiva Sarroch sabato 31 ottobre alle 21 al Fontescodella, formazione sarda che evoca piacevoli ricordi in casa bianco verde dopo la finale play off dello scorso anno in serie B2 vinta in quella memorabile gara tre per 3-0. Le due squadre si ritrovano di fronte dopo la promozione della Medea e il ripescaggio di cui hanno beneficiato i sardi in estate con alcune novità e un cammino simile nelle prime due uscite stagionali, entrambe con due sconfitte al passivo.

 

Sarà dunque una partita importante per entrambe le squadre, soprattutto per la Medea che deve sfruttare il fattore campo e ritrovare continuità nel gioco e nel rendimento, aspetti intravisti a sprazzi contro Reggio Emilia, e sbloccarsi sul piano mentale con la prima vittoria in campionato.
I sardi rispetto allo scorso anno hanno confermato la guida tecnica, affidata ancora a Fabrizio Sarno, e alcuni elementi della rosa, il libero Riccardo Pau, gli schiacciatori Derosas, Sideri e Andryets e il centrale Pisu. I volti nuovi sono soprattutto giocatori giovani e di prospettiva, prelevati per gran parte da formazioni sarde di serie B e C, un chiaro segnale della società di voler sfruttare questo primo campionato di serie B1 per fare esperienza e fare crescere i giovani in prospettiva futura.
A presentare la sfida con il Sarroch e' uno dei veterani della Medea Montalbano, protagonista del doppio salto di categoria dalla serie C alla B1, un giocatore estroso e un ragazzo coinvolgente per simpatia e dinamismo. Stiamo parlando di Leonardo Scuffia, l'oppostone maceratese pronto anche quest'anno a dare battaglia, in palestra con il compagno di ruolo Fabio Di Florio per una maglia da titolare e in campo contro gli avversari di turno.
Leo, com'è stato il tuo approccio con la nuova categoria?
Molto simile all'anno scorso dato che anche la B2 per me era una nuova esperienza, però già da quest'estate mi sono dato da fare per rimanere in forma e quindi essere pronto. Il livello è più alto rispetto all'anno scorso ma lavorando in palestra posso migliorare e quindi fare un buon campionato quando verrò chiamato in causa.
Sei tra i veterani della squadra. Come valuti il gruppo con i nuovi innesti?
Per quanto riguarda il gruppo sono molto contento perché è molto coeso anche se siamo insieme solo da poco, i nuovi arrivi ci stanno aiutando sotto vari punti di vista e ne sono felice.
Due sconfitte nelle prime due uscite. Qual'è il tuo bilancio di questo inizio di stagione e dove si può migliorare?
Le due sconfitte ci possono anche stare, la prima è maturata al tie break con una squadra ben attrezzata e da parecchio in B1, la seconda partita non l'abbiamo proprio giocata, ci siamo presentati molto scarichi. Il bilancio iniziale possiamo dire che sia abbastanza positivo anche perché abbiamo visto che se giochiamo come sappiamo possiamo battercela con tutti.
Dobbiamo e possiamo crescere sotto l'aspetto della mentalità, cioè non possiamo sbagliare palloni da rimediare e dobbiamo mettere in campo sempre il centodieci per cento.
Sabato arriva Sarroch. Il precedente è di quelli da ricordare. Sarà l'occasione giusta per trovare la prima vittoria in campionato?
Con Sarroch abbiamo vinto la finale pla yoff l'anno scorso, anche loro hanno rinnovato il roster ma sono alla nostra portata, spero proprio che anche grazie al supporto del pubblico amico potremmo portare a casa la prima vittoria che ci darebbe una bella boccata d'ossigeno

Pin It
Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

US TOP 20 show

Meteo Marche

sempre con te

twitter roundedinsta roundedrounded youtube