<

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

pallavolo massa vs montalbano macerata

Una Medea in giornata opaca perde 3-0 (25-21, 25-23, 25-20) sul campo della Pallavolo Massa nella ottava giornata di campionato. Un confronto diretto alla vigilia con le due squadre appaiate in classifica e un test importante per i bianco verdi per capire il livello di crescita, tecnico e mentale, raggiunto dopo la grande prestazione contro Spoleto di una settimana fa. L'inizio di gara è subito in salita per la Medea che subisce il servizio avversario e perde contatto con i toscani già al primo time out tecnico sull'8-4. Al rientro in campo la musica non cambia e Massa controlla la situazione, sbagliando poco e sfruttando un cambio palla più fluido per mantenere inalterato il vantaggio sul 16-12.

La Medea accenna alla reazione dopo il secondo time out tencico con Di Florio che mette a terra due palloni di fila, ma i cambi voluti dal coach locale (dentro Bernieri, decisivo al servizio e l'ex Lube Sarpong) riportano in linea di galleggiamento Massa che chiude il set 25-21. Nel secondo parziale la Medea si ritrova e, limitati gli errori gratuiti, comincia a menare le danze, costringendo i toscani ad azioni più forzate e spesso imprecise e il vantaggio di quattro lunghezze stavolta arride ai bianoverdi. Massa riesce a ricucire lo strappo sul 13-14 ma la Medea, con un gioco più efficace a muro e in primo tempo si porta al secondo time out tecnico sul 13-16. Al rientro in campo la situazione non cambia con la Medea sempre avanti fino al 20-22 quando si spengono la luce e con essa la lucidità in casa bianco verde. Massa trova il break per il pareggio sul 23-23 e poi con il turno al servizio dell'opposto Cannistrà opera il sorpasso grazie ad un'infrazione della Medea e al successivo ace che chiude il conto 25-23. La scoppola rimediata per un set buttato via nel finale, piega la fiducia in casa Medea che nel terzo set ricomincia a sbagliare di più e fatica a restare in scia a Massa che dal canto suo, sull'onda dell'entusiasmo per la rimonta del secondo parziale, spinge sull'acceleratore soprattutto al servizio e costringe coach Bernetti a ruotare i suoi ricettori con l'ingresso di Cenci. Il risultato però non cambia e premia i toscani che allungano prima sul 16-10 e poi sul 18-11 e solo nel finale la Medea riesce a ridurre il gap per il finale 25-20.

        pallavolo massa vs montalbano macerata 2     pallavolo massa vs montalbano macerata 3


Una sconfitta che segna un passo indietro per i ragazzi di coach Bernetti rispetto alle ultime due uscite contro una squadra molto quadrata e solida come Massa, segno che la squadra deve ancora lavorare sul piano della continuità e della costanza per dare un seguito al gioco e, di conseguenza, ai risultati, limitando gli alti e bassi di rendimento in campo che avevano caratterizzato le prime partite della stagione e che si sono rivisti a Massa.
La Medea scivola al terzultimo posto di una classifica molto corta nella seconda parte con ben otto squadre racchiuse in appenda quattro punti, e sabato prossimo alle 21 riceverà in casa lìOlimpia Sant'Antioco, formazione sarda ferma a quota due punti in classifica e che, presu,ibilmente, si contenderà nel derby cagliaritano, il penultimo posto finale con Sarroch. L'occasione giusta per la Medea per riprendere il filo della vittoria interrotto a Massa e preparare al meglio il derby di Grottazolina che chiuderà sul campo un 2015 straordinario per i colori bianco verdi.
Sconfitta con il medesimo risultato anche per la serie D di coach Massimo Pistoia, battuta per 3-0 a Grottammare contro la Riva del Sole Volley nella prima giornata del girone di ritorno della prima fase. I bianco verdi restano al quinto posto in classifica con dodici punti, tre in meno del Montegiorgio Volley, ancora in corsa per un posto nel play off della seconda fase.

Pin It
Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

FOX magazine

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google