<

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

Ricevuta dal sindaco Carancini una delegazione guidata dalla vice sindaco cinese Chen Xuanqun.

Al centro del summit progettI su Giovani e imprese, università, accademia e turismo

Macerata-Zhaoqing, prove tecniche di amicizia per un nuovo ponte internazionale con la Cina. È stata ricevuta dal sindaco Romano Carancini in Comune una delegazione istituzionale della città-prefettura di Zhaoqing. La delegazione guidata dalla vice sindaco Chen Xuanqun e composta dai direttori dei dipartimenti degli Affari Esteri, dell’Educazione, di Statistica e dalla direttrice per la Cooperazione e gli Scambi internazionali dell’Università di Zhaoqing Zhong Houbin è stata accolta dal primo cittadino e dall’assessore alla Cultura Stefania Monteverde nella sede del Comune a Palazzo Conventati. Al centro del summit - che fa seguito ad una serie di visite già avvenute negli anni precedenti – la definizione degli ambiti di scambio in vista del prossimo viaggio in Cina, da parte di una delegazione maceratese, volto a gettare le basi di progetti di cooperazione in tema di giovani e start up, università e accademia, turismo, impresa e applicazioni medico-terapeutiche. Ad agevolare l’iter diplomatico per l’avvio della collaborazione tra Macerata e Zhaoqing l’amicizia tra il sindaco Carancini e la console italiana a Canton Lucia Pasqualini che ha “partecipato” al summit grazie ad una telefonata in diretta del primo cittadino.
“Siamo onorati e felici di avervi nella nostra città - ha detto il sindaco - Vogliamo allargare il ponte con la Cina costruito negli anni anche attraverso i continui scambi con la città di Taicang, aggiungendo un nuovo importante rapporto di amicizia in occasione della ricorrenza dei 50 anni di relazioni internazionali tra Italia e Cina che cade nel 2020. Solo qualche giorno fa ho incontrato il delegato culturale dell’Ambasciata Cinese in Italia con cui abbiamo scambiato accordi per costruire ulteriori sviluppi in tema di cooperazione tra i nostri due Paesi”.
Figura chiave nel nascente rapporto tra le due città è Padre Matteo Ricci che nel suo viaggio in Cina fece tappa proprio a Zhaoqing e qui soggiornò. “Siamo onorati di essere a Macerata – ha detto la vice sindaco Chen Xuanchun – e vi ringraziamo per la vostra ospitalità. Abbiamo assistito allo spettacolo allo Sferisterio e ne siamo rimasti molto colpiti. Vogliamo conoscere bene la città perché la consideriamo vicina e simile a Zhaoqing, con una ricca storia e piena di cultura. Li Madou ha portato da noi la prima chiesa cattolica, la prima biblioteca occidentale e il primo orologio a cucú. Il governo ora vuole costituire il primo centro culturale dedicato a Padre Matteo Ricci. In questo vogliamo imparare da Macerata sulla tutela e la valorizzazione della storia e dei beni culturali unite all'innovazione, perché voi avete gestito molto bene l'integrazione di questi aspetti”.
Dal 28 al 31 ottobre una delegazione maceratese partirà alla volta di Zhaoqing, considerata dal governo cinese tra le 9 più importanti città del sud-ovest del Paese, al fine di partecipare ai tavoli istituzionali e dare avvio ai progetti di scambio. “L’obiettivo è darsi un’agenda precisa con 3/4 temi specifici ha spiegato il sindaco – Se questi temi dovessero prendere corpo e concretizzarsi saranno le basi di un rapporto di amicizia su cui si potrà costruire un legame che durerà nel tempo”.

Pin It

690 x 153

 

Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

FOX magazine

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google