<

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

Più di 500 capitani d’industria di fronte ai più importanti manager mondiali con Facciamo31. Le più quotate imprese del centro Italia ospiti del seminario annuale Facciamo31 a Villa Gazzani.

Oltre cinquecento aziende, rappresentate da manager e capitani d’industria, all'alta scuola di formazione Facciamo31. L’organizzazione, riconosciuta tra le migliori in Italia, ha ricevuto richieste di partecipazioni che hanno sfiorato le 700 unità per l’annuale seminario a villa Gazzani. "Le belle conseguenze queste" dice Daniela Sensini, uno dei Direttori Facciamo31 di "applicare il metodo Efficacia Operativa, un format firmato Facciamo31, che insegniamo in organizzazioni di ogni ordine e grado per formare e performare le risorse umane".
Sul palco Lorenzo Braconi, tra i più apprezzati consulenti di direzione aziendale nonchè fondatore di Facciamo31, un’organizzazione composta dai migliori esperti di competitività aziendale, che ha chiamato ben sei speaker di indiscussa fama: Pino Mercuri, direttore risorse umane di Microsoft Italia, Simone Santini, vice president sales Italia di adidas, Nicola Palmarini, global manager Intelligenza Artificiale for Healthy Aging di Ibm, Riccardo Tiranti, direttore finanziario di Rainbow, Enrico Vanin, amministratore delegato di Aon, Fabio Peloso, direttore marketing e vendite Pmi di Vodafone Italia. Con loro anche alcuni imprenditori marchigiani che hanno presentato la loro esperienza diretta alla folta platea.
Il seminario, dal titolo “Aumentare i fatturati, ridurre i costi e aumentare il valore del brand”, ha registrato anche gli interventi di saluto del sindaco di Civitanova Marche, Fabrizio Ciarapica, e del consigliere comunale Monia Rossi.
L’evento è stata una grande occasione per parlare di attività che determinano il successo in un mercato sempre più competitivo aprendo orizzonti innovativi nello scenario globale. Sono stati poi forniti agli imprenditori gli strumenti efficaci per lo sviluppo della propria attività, senza tralasciare il prestigiosissimo networking, una grande occasione per conoscere e farsi conoscere.
“Sono stati forniti decine e decine di stimoli e chiavi operative dal valore inestimabile. Solo applicandone una, si potrebbe rivoluzionare migliorativamente la propria organizzazione.” - sottolinea con soddisfazione Lorenzo Braconi, anche docente universitario.
“Nel mercato c’è poco da inventare, dobbiamo saper rigenerare quello che sappiamo fare bene e di cui noi marchigiani, in molti settori, siamo maestri - ha spiegato il senigalliese Simone Santini, vice president sales Italia di adidas, aggiungendo - Il futuro oggi è nelle speed factory, le fabbriche che producono su richiesta, mentre la vera innovazione sta nell’anticipare la domanda del cliente”.
Su una “scommessa che parta dalla nostra cultura” - ha focalizzato attenzione e intervento, invece, Pino Mercuri di Microsoft Italia, lanciando un invito alla platea di imprenditori: “Se non studiate le nuove frontiere della tecnologia il vostro futuro sarà molto ridotto”.
“Oggi arrivare dopo può significare sparire dal mercato perché ormai tutto viaggia a mille”, è stato invece il richiamo di Riccardo Tiranti, direttore finanziario della marchigianissima Rainbow, la casa di produzione delle Winx e di tanti altri marchi conosciuti dai bambini di tutto il mondo.

Pin It
Studio 7 TV

Video

seguici su facebook

coming soon

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google