twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google

Settembre è per Anffas Macerata Onlus un mese ricco di iniziative, progetti e sfide in cui l’associazione incontra la comunità per raccontarsi e per creare momenti di condivisione e di festa.

La manifestazione Kartisti giunta lo scorso anno all’emozionante settima edizione - per festeggiare i 50 anni di Anffas Macerata - lascia quest’anno lo spazio a un nuovo traguardo in cui Anffas inaugura il futuro e presenta i protagonisti di un progetto rivoluzionario. Si tratta di Tuttincluso: un percorso sociale che coinvolge tre ragazzi con disabilità - Benedetta, Mariano e Paolo - i quali, grazie a borse lavoro messe a disposizione dal Comune di Macerata e dall’unione montana Monti Azzurri, saranno inclusi in una realtà imprenditoriale che è in corso Giacomo Matteotti 20, locale di proprietà della Provincia e già sede della storica cartoleria Palmieri, le cui insegne in ferro battuto rimarranno al loro originario posto a ricordare come ogni roseo futuro si fonda su un solido passato. Sabato 29 settembre, alle 18 verrà inaugurato lo spazio Tuttincluso nel cuore della città e ,dopo il rituale taglio del nastro, seguirà nella vicina piazza Cesare Battisti una festa per tutti, condotta dal giornalista Paolo Notari, con musica, esibizioni dal vivo e un divertente showcooking a cui tutti sono invitati guidato da Cesare Bocci e da molti amici fra cui la ballerina Gessica Notaro con la quale Bocci ha partecipato, da avversario, alla recente edizione del talent show di RAI Uno “Ballando con le stelle”, Tiziana Foschi, Antonio Pisu, Claudio Castrogiovanni e altri attori che malgrado i loro impegni artistici faranno di tutto per raggiungere Macerata sabato pomeriggio. I tre “ragazzi”, in Anffas malgrado l’età tutti rimangono tali, saranno affiancati da operatrici e operatori Anffas. Da Tuttincluso sarà possibile acquistare prodotti enogastronomici e di cosmesi provenienti da aziende locali, oltre a un catalogo di partecipazioni, bomboniere e oggettistica varia realizzata a mano nel laboratorio, che fa capo alla cooperativa sociale Ci Credo, in cui si assemblerà oggettistica con perline Swarovsky , si realizzeranno piccoli oggetti in argilla decorata, farà il decoupage e tanti prodotti in carta utilizzando le tecniche del riciclo. Le aziende di prodotti enogastronomici e di cosmesi naturale presenti da Tuttincluso, in corso Giacomo Matteotti 20, sono: Mancini pastificio agricolo di Monte San Pietrangeli (Fermo), Azienda agricola Quacquarini di Serrapetrona, Distilleria Varnelli di Muccia, Fondazione Mastrocola di Loro Piceno, Nerovisciola Azienda agricola Antinori di Cingoli, Apicoltura Giancarlo Rossi di San Ginesio , Oleificio Cartechini di Montecassiano, lavandeto l’Ulivo di nonno Amato di Morrovalle, cosmesi naturale Eco:y di Urbisaglia , Azienda agricola Si.Gi , Romagnoli Romcaffè e Cioccolateria Marangoni di Macerata. “Le istituzioni - sottolinea Antonio Pettinari, presidente della Provincia di Macerata - devono sostenere il progetto Tuttincluso di Anffas Macerata, così importante e straordinario. E questo va al di là delle semplici competenze. Il già presidente Mario Sperandini e l’attuale presidente Marco Scarponi hanno un entusiasmo travolgente nel proporre le loro iniziative. Questo progetto è molto importante non solo da punto di vista sociale ma anche artistico in quanto avrà la sede in un locale (sotto al Palazzo degli Studi) da tempo dismesso, ora rimesso a nuovo, del centro storico”. “Anffas - Romano Carancini, sindaco di Macerata - è un attrice straordinaria di questa città che sa guardare le differenze e che sa dialogare con la città facendo in questo modo crescere la sensibilità di tutti i cittadini verso temi quali la diversità, la disabilità e l’inclusione. Auguro a questo progetto di diventare una sorta di sperimentazione, un progetto pilota, che vada quindi oltre la città stessa”. “Tuttincluso - dice Marco Scarponi, presidente Anffas Macerata - è un nuova sfìda, è la tappa di montagna di un Gran Premio. E’ un progetto da noi fortemente voluto e sul quale stiamo lavorando ininterrottamente da oltre due anni. E’un percorso coraggioso e necessario che prende vita in uno spazio sociale davvero unico, reso possibile dall’affiancamento e partecipazione di molte aziende che rappresentano le eccellenze del territorio maceratese. E’ un luogo aperto a nuove proposte che si arricchirà di altri prodotti, anche stagionali, della nostra provincia e della nostra regione. Tuttincluso è un messaggio di inclusione che cerca di contaminare l’intero tessuto sociale e, visto che ci mettiamo praticamente in piazza, cerchiamo di farlo nel migliore dei modi dando la più ampia visibilità”. “Ho cercato di ottenere - spiega l’architetto Fabrizio Cesari - uno spazio che, fin dalle forme, dai colori e dai materiali stessi, potesse supportare la nuova attività senza toglierle la scena: una buona illuminazione, un laboratorio a vista, mobili e accessori con forme semplici che possono essere facilmente spostati, scomposti e rimontati in base alle esigenze di spazio e di lavoro realizzati con materiali ecologici e riciclabili, pareti con colori caldi e accoglienti concepite come base per comunicare anche con grafiche, foto, testo tanto da diventare addirittura lavagna su cui chi entrerà potrà lasciare un messaggio, un commento, un consiglio”. “Tuttincluso è un progetto entusiasmante - continua Fabio Fondi che ha curato il progetto grafico e di comunicazione - quanto concreto. Particolare attenzione è stata rivolta alla scelta dei fonts (caratteri tipografici) utilizzati. Il font Billy utilizzato per il Marchio, è stato progettato da Claire Joines una giovane graphic designer inglese, e concesso a titolo gratuito proprio per l’utilizzo in un progetto di utilità sociale. Di diverso peso specifico è stata la scelta del secondo font, l’utilizzo del quale riguarda l’intera linea di comunicazione Tuttincluso: l’ EasyReading. Premesso che eravamo al corrente del lavoro sviluppato dal designer Federico Alfonsetti, padre del font, e dal suo team, EasyReading è definito ”l’unico carattere esplicitamente creato pensando ai lettori dislessici che, sottoposto a ricerche scientifiche autonome e indipendenti sul suo grado di leggibilità, ha ottenuto risultati positivi”. Per questo motivo abbiamo avviato un contatto che si è rapidamente concretizzato”. Tuttincluso nasce dalla stessa volontà e determinazione che accompagna Anffas Macerata da sempre: tradurre il concetto di inclusione sociale in iniziative ed esperienze concrete. Tuttincluso è un progetto sociale, una realtà imprenditoriale, un luogo di incontro, di scambio, di confronto, di integrazione – ancor prima di un negozio fisico – dove viene perseguita e riaffermata la storica missione di Anffas Macerata: promuovere e supportare l’inclusione sociale delle persone con disabilità portando la buona pratica di valori e diritti universali nello spazio della condivisione quotidiana Tuttincluso si vuole affermare come progetto che coinvolge e quindi come tutti ha stilato una sua dichiarazione di intenti, il suo Manifesto (vd.allegato), che sarà ben visibile all’interno del negozio. La mattina di sabato, alle 12, ci sarà un altro importante avvenimento. Alle 12 nella sede Anffas di Via Vanvitelli 32 si terrà la presentazione dei finalisti e la premiazione del vincitore del contest calendario 2019 Rufa (Rome University of Fine Arts) per Anffas Macerata. Grazie a un accordo di collaborazione fra l’ Anffas locale e Rufa gli studenti del corso di graphic design del primo anno, guidati dalla professoressa Claudia Illuzzi, hanno realizzato gli elaborati. Al vincitore spetta un premio del valore di 500 euro e lo stage nello studio Grafò Comunicazione Visiva di Roma per la fase di preparazione per la produzione del calendario Anffas 2019. Al termine della premiazione seguirà un incontro con i docenti e studenti Rufa, gli operatori e i ragazzi di Anffas Macerata.

Pin It
Studio 7 TV

Video
seguici su facebook

banner netcubo

coming soon

Meteo Marche

sempre con te

 

twitter roundedinsta roundedrounded youtuberounded google