<

twitter roundedinsta roundedrounded youtube

hostgator discount
  • slide tv

app radiostudio7

09 -07-2022 “Ricostruire, sviluppare, valorizzare” è stato il tema della tre giorni di studi   

 e approfondimenti organizzata dall’Università di Camerino in collaborazione con il CODAU-Convegno dei Direttori generali delle Amministrazioni Universitarie, rivolte in particolar modo ai tecnici e agli operatori che, negli Atenei, lavorano negli ambiti dell’edilizia e della sostenibilità, che sono giunti a Camerino in rappresentanza di un ampio numero di università italiane.

I lavori sono stati aperti dai saluti del Rettore Unicam Claudio Pettinari, della Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, che è intervenuta con un videomessaggio, del Direttore Generale Unicam e Coordinatore del Gruppo STAR del Codau Andrea Braschi.
Presente anche il Presidente CODAU, dott. Alberto Scuttari, Direttore Generale dell’Università di Padova, che nel pomeriggio di giovedì 7 luglio ha presentato il volume “Smart & Green Campus”.

“Ogni nostra azione – ha sottolineato il Rettore Pettinari - la svolgiamo nell’ottica della sostenibilità, che ritengo significhi fare la cosa giusta: così facendo, quello che recuperiamo ora possiamo lasciarlo a disposizione delle nuove generazioni. Le nuove strutture che abbiamo costruito, sia per gli studenti ce per i nostri dipendenti, così come il nuovo centro di ricerca, garantiscono la massima efficienza e sicurezza e di questo siamo molto soddisfatti. Nel corso degli interventi sono state illustrate le buone pratiche messe in campo nelle nostre università, che potranno essere condivise per fare rete e ci consentiranno di non sprecare risorse ed energia.”

“Abbiamo voluto organizzare questo convegno nel nostro Ateneo – ha sottolineato il Direttore Generale Unicam Andrea Braschi – e sono molto soddisfatto per la partecipazione numerosa di colleghi di molte università italiane. In questi due giorni ci siamo confrontati su questo periodo di grandissima difficoltà ma che allo stesso tempo ci mette a disposizione molte opportunità: dal PNRR, infatti, arriveranno molti finanziamenti, mettendo a dura prova le organizzazioni che hanno comunque l’obiettivo di riuscire a cogliere questa opportunità. La gran parte di questi investimenti finiscono nelle infrastrutture e sono le strutture tecniche, quindi, quelle che forse più di altri stanno affrontando l'impatto di questa misura: riuscire a far fronte comune nell’affrontare queste sfide è stato uno dei valori aggiunti di questo convegno.
Sostenibilità è la chiave di lettura di tutte le nostre attività, siano esse di didattica, di ricerca o di terza missione, quindi sicuramente il punto su cui focalizzare tutti i nostri sforzi”.

Nel corso delle giornate sono state affrontate sessioni tematiche su “Edilizia è Sostenibilità” con una tavola rotonda sulla sfida sostenibile delle Università da ri-costruire, su “Il tecnico: centro del progetto” con una tavola rotonda in cui ci si è chiesto se lo sviluppo del Paese passa attraverso l’edilizia, su “Nuovi strumenti di procurement” con una tavola rotonda su appalti e sviluppo, binomio di successo.

Tra i relatori intervenuti, la prof.ssa Patrizia Lombardi, docente del Politecnico di Torino e Presidente RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, il prof. Stefano Paleari, consigliere del Ministro dell’Università e della Ricerca per l’attuazione del PNRR, Francesca Maffini, capo ufficio stampa del Ministero dell’Università e della Ricerca, il dott. Massimo Zanotto, Delegato Sostenibilità, Marketing e Formazione del CUSI-Centro Universitario Sportivo Italiano

Pin It
Studio 7 TV

RADIO STUDIO7 direttatv

 Video

seguici su facebook