<

twitter roundedinsta roundedrounded youtube

hostgator discount

app radiostudio7

28-01-2022 Evento sportivo inaugurale per Macerata Città Europea dello Sport 2022,

un prezioso riconoscimento arrivato lo scorso anno dopo la candidatura avanzata dall’assessorato allo Sport del Comune di Macerata guidato da Riccardo Sacchi.

Sarà il palasport Fontescodella la location che accoglierà nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 gennaio il XXXV Campionato Italiano Indoor Para Archery.

“Per Macerata è una grande occasione ospitare il primo evento federale della nuova stagione arcieristica al palasport di Fontescodella in questa importante due giorni che vedrà protagonisti un centinaio di atleti – dice il sindaco Sandro Parcaroli -. Macerata, con questo appuntamento di grande rilievo, al quale ne seguiranno molti altri con ospiti di livello nazionale e internazionale, apre l’anno che la vede come Città Europea dello Sport; non possiamo che essere orgogliosi di un percorso che gioverà a tutta la comunità in termini di benessere, turistici, di realizzazione e ammodernamento delle strutture e, soprattutto, sociali.”

“Si tratta della manifestazione che inaugura il 2022 - afferma l’assessore allo Sport Riccardo Sacchi -, anno in cui Macerata potrà esprimere la propria identità in un settore che la vede protagonista. E’un onore ospitare una manifestazione nazionale la quale, oltre al prestigio, dà la cifra di cosa sarà Macerata Città Europea dello Sport 2022, una sintesi virtuosa tra sport, inclusione e turismo sportivo. Sul versante agonistico sarà un appuntamento dì primissimo livello grazie alla presenza degli atleti della Nazionale Para-Archery che hanno regalato all’Italia gioie e medaglie alle Olimpiadi dì Tokyo.”

I Tricolori al chiuso dedicati agli arcieri paralimpici tornano nelle Marche dopo la gara disputata nel 2019 a Pesaro. L’organizzazione di questa XXXV edizione è stata affidata ancora una volta alla società Sagitta Arcieri Pesaro, che può contare sul supporto di volontari provenienti anche da altri sodalizi della regione, oltre che dell’impegno di Pindaro Eventi. Il Comitato Organizzatore può vantare la collaborazione del Comune di Macerata e della Regione Marche, il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico, del CIP Marche, del Coni Marche, della Provincia di Macerata, dell’Università degli Studi di Macerata e del Panathlon Club Macerata.
Un ringraziamento ai partner Fondazione Anffas, Croce Rossa Italiana, BPER Banca, Confartigianato - che per l’occasione ha creato un omaggio ovvero una piccola shopper 100% made in Italy con prodotti tipici del territorio delle azeinde Tre Mori, Antica Forneria Preziuso – I Sapori della natura, L’Arte Bianca, Forno Regina e SI.GI. -, Meridiana, Edilizia Crocioni, We Break Liomatic e M’ARCO Archery.

"Siamo felici di tornare nelle Marche e in particolare a Macerata per questo grande evento arcieristico che inaugura la stagione – afferma Mario Scarzella, presidente FITARCO -. Il tiro con l'arco è l'unica disciplina che permette agli atleti paralimpici di gareggiare al pari dei normodotati. I nostri atleti sono tra i migliori al mondo, come dimostrano le 3 medaglie conquistate a Tokyo, che è stata la decima edizione delle Paralimpiadi che ci ha visti almeno una volta sul podio. I tricolori di Macerata assumono un connotato agonistico importantissimo, considerando che oltre a disputarsi i titoli italiani, gli arcieri in gara si giocheranno anche la convocazione per i Mondiali che si disputeranno a Dubai a febbraio.”

“Sono molto felice che alla Sagitta Arcieri Pesaro sia stata nuovamente affidata l'organizzazione dei Campionati Italiani Indoor Paralimpici – interviene Elena Forte, consigliera federale Fitarco e dirigente della società organizzatrice Sagitta Arcieri Pesaro -, così come era stato per l'edizione 2019. Anche questa volta la gara dà il via alla nostra stagione agonistica e devo ringraziare le autorità e gli enti patrocinanti, soprattutto i volontari, compresi quelli provenienti da altre società arcieristiche del territorio che hanno dato un fondamentale contributo per permetterci di portare a Macerata, città europea dello sport, una manifestazione che, nonostante il Covid, circa 300 presenze da ogni parte d'Italia per almeno tre giorni.”

Il campionato vedrà sulla linea di tiro quasi 80 arcieri provenienti da ogni parte d’Italia, appartenenti alle categorie Ricurvo Open, Compound Open, W1 e Visually Impaired 1 e 2/3 che si contenderanno i titoli di classe al termine delle 60 frecce di qualifica e, successivamente, saranno impegnati negli scontri diretti sui 18 metri di distanza che metteranno in palio i titoli italiani assoluti individuali.
A causa del Covid-19 non verranno invece disputati i match a squadre che, a partire dal 2022, vedono un importante cambiamento di regolamento voluto dalla Federazione internazionale: la gara a squadre con i terzetti maschili e femminili verrà sostituita dal “doppio”, che prevede due atleti per squadra invece che tre. Questo tipo di competizione affiancherà la gara mixed team con scontri diretti a partire dal 1° aprile.

Sul versante agonistico sarà un appuntamento imperdibile visto che ci saranno in gara gli atleti della Nazionale Para-Archery. I protagonisti di Tokyo 2020 saranno tutti sulla linea di tiro a giocarsi i titoli italiani dopo i successi ottenuti allo Yumenoshima Park Archery Field, dove l’Italia ha conquistato per la decima edizione consecutiva almeno un podio, grazie all’argento individuale ricurvo di Enza Petrilli, l’argento mixed team ricurvo di Elisabetta Mijno e Stefano Travisani e il bronzo individuale compound di Maria Andrea Virgilio.
L’appuntamento di Macerata è particolarmente importante perché gli azzurri avranno modo di confrontarsi in vista delle convocazioni per i Mondiali Outdoor di Dubai che, in pieno inverno, vedranno gareggiare gli azzurri negli Emirati Arabi sulle lunghe distanze. In questi mesi, infatti, gli allenamenti della Nazionale si sono intervallati tra indoor e outdoor.

A difendere il titolo italiano assoluto conquistato lo scorso anno a Reggio Calabria ci saranno nel ricurvo open Diego Garavaglia e l’azzurra Elisabetta Mijno; nel compound open i nazionali Paolo Cancelli e Maria Andrea Virgilio; nel W1 Daniele Cassiani e tra i Visually Impaired Giovanni Maria Vaccaro.
A Macerata sono previste anche 12 nuove classificazioni mediche di atleti che parteciperanno alla competizione per la prima volta, andando a rimpinguare il numero degli agonisti paralimpici.

Il programma di gara prevede per la giornata odierna, venerdì 28 gennaio, a partire dalle ore 17:30, le classificazioni mediche al Palasport Fontescodella, oltre alle fasi di accreditamento degli arcieri.
Sabato 29 gennaio il via alla competizione vera e propria, a partire dalle ore 8:10, con la cerimonia di apertura, seguita dalle 60 frecce di ranking round che assegnano i titoli di classe e stabiliscono il tabellone degli scontri diretti per i tricolori assoluti. Nel corso della giornata verranno disputati anche le fasi eliminatorie individuali.
Domenica 30 gennaio, dalle ore 8:30, si disputeranno le finali per il bronzo Olimpico Open, Compound Open, W1 e Visually Impaired, mentre dalle ore 14:00 il via alle sfide che valgono il titolo italiano assoluto, seguite dalla cerimonia di premiazione e di chiusura.

Il Campionato Italiano Indoor verrà seguito da tutti i canali di comunicazione Fitarco e non solo. Le gare del sabato e della domenica verranno trasmesse in live streaming su YouArco, il canale ufficiale youtube della Fitarco, e in contemporanea sui canali social federali (Facebook, Twitter e Twitch). Una sintesi delle finali per i titoli assoluti verrà anche trasmessa su Rai Sport nei giorni successivi alla gara. I risultati della competizione verranno pubblicati sul sito federale, così come le fotografie dell’evento.

 

Pin It
Studio 7 TV

RADIO STUDIO7 direttatv

 Video

seguici su facebook

coming soon

US TOP 20 show

Meteo Macerata

sempre con te

twitter roundedinsta roundedrounded youtube