Magazine di informazione, musica e spettacolo - curato da Radio Studio 7

28-01-2018 Polisportiva cingoli vincente sul Cologne

cingoli cologne 2018

 Polisportiva Cingoli 27-20 Metelli Cologne (14-11) – articolo di Giacomo Grasselli
Cingoli: Gentilozzi, Danti, Barigelli, Ilari 5, Gambini, Nocelli 4, Arcieri 12, Grasselli, Trillini, Campana 1, Mangoni 4, Strappini, Russo 1, Matijasevic. All. Nocelli
Metelli Cologne: Mercandelli 1, Foglia 4, Metelli, Pedercini, Manenti 2, Barbariga 2, Piantoni 2, Sirani, Alessandrini, Soldi, Magri, Lancini, Riello 2, Mazza 4. All. Kokuka
Arbitri: Dionisi – Maccarone

CINGOLI – Con un risultato a sorpresa, la Polisportiva Cingoli sconfigge il Metelli Cologne per 27-20, agganciando il secondo posto occupato dei bresciani, aggiudicandosi addirittura la classifica avulsa degli scontri diretti. I ragazzi di Nando Nocelli, nonostante l’assenza di capitan Camperio e le condizioni non ottimali di Lorenzo Nocelli, Davide Campana e Giacomo Barigelli, hanno letteralmente surclassato l’avversario per tutti i 60’ di gioco, con cattiveria e determinazione.

Nei primi 5 minuti di gioco, le squadre si studiano. Sul 2-2, Soldi colpisce un palo, e dall’altra parte Campana e Arcieri realizzano il primo break per il 4-2. Gentilozzi compie diverse parate decisive. Al 10’, Mazza prova ad accorciare, ma Mangoni e Barigelli portano a casa il +3 (6-3). A Soldi risponde Stappini, Ilari replica Foglia, 8-5. Sul 9-6, Riello e sempre Foglia accorciano un break e si riportano a -1 (9-8). Mister Nando Nocelli chiama un timeout per richiamare i suoi ragazzi all’ordine, e il primo a recepire le direttive è suo figlio Lorenzo, il quale realizza il 10-8. Gentilozzi para un tiro dai sette metri a Foglia, e dall’altra parte Arcieri non perdona, 11-8. Cingoli gestisce le tre reti di vantaggio fino alla fine del tempo con due reti di Arcieri e l’ultima di Nocelli, in risposta a Foglia e Riello, chiudendo la frazione sul 14-11. Nella ripresa, la Polisportiva non solo supera le 4 reti di svantaggio nel computo tra andata e ritorno, ma regala spettacolo e grandi giocate, concedendo poco o niente in difesa (solo nove reti subite). Sul 15-12, Ilari accende la lampadina del genio ed, insieme ad Arcieri, realizza un break di 4 reti, che vale il +7 (19-12). Il Metelli prova a rifarsi sotto con tre marcature consecutive di Foglia, Soldi e Alessandrini per il 19-15. Ilari ed Arcieri ristabiliscono il +6, con in mezzo una bella parata di Gentilozzi. A questo punto la squadra bresciana pensa solamente a limitare i danni, per mantenere gli scontri diretti a favore, ma Cingoli regala al pubblico una prestazione perfetta. Il capitano di oggi, Diego Strappini, dà il via alla festa con il 23-17. Arcieri e Russo portano la Polisportiva sul 25-18. Cologne imbatte sulla traversa con Mercandelli, poi i due portieri neutralizzano due tiri dai 7 metri, Manenti su Arcieri e Gentilozzi su Riello. Mangoni realizza il 26-19, replica Barbariga, ma un pallonetto delizioso di Stefano Arcieri chiude il match. Cingoli vince 27-20 contro il Cologne con la più bella prestazione della stagione. I ragazzi di Nocelli hanno dato una vera e propria dimostrazione di forza contro la rivale più accreditata per il secondo posto. I bresciani hanno deluso le attese, apparsi evidentemente sottotono. Al PalaQuaresima, i cingolani hanno perso solo al cospetto della capolista Bologna, con 6 vittorie e una sconfitta. Oltretutto, le telecamere di PallamanoTV e il calore del pubblico del Balcone hanno spinto il roster verso i due punti. Top scorer di giornata il solito Stefano Arcieri con 12 reti, tra i migliori del match, seguito a 5 da un Matteo Ilari indemoniato e a 4 da Lorenzo Nocelli (grintoso e preciso nonostante l’influenza), Filippo Mangoni, Andrea Foglia e Federico Mazza. Una partita sontuosa anche per Mario Gentilozzi, para-rigori e attentissimo nel respingere ogni tentativo avversario. La classifica vede Bologna sempre più prima con 24 punti, seguita a 18 da Cingoli e Cologne. Negli ultimi 120’ di gioco, Cingoli avrà dalla sua parte anche gli scontri diretti, dato che il 27-20 supera il 28-24 dei bresciani dell’andata. Attenzione anche al Teramo, che però deve riposare, quarto a 17 punti. Il prossimo avversario della Polisportiva sarà l’Arcobaleno Oriago-Padova in trasferta, quinta con 15 punti, sconfitta dai teramani, per un altra gara fondamentale per il cammino dei ragazzi di Nocelli verso le FinalEight di Coppa Italia e i playoff scudetto, oltre all’accesso diretto alla prossima Serie A1 2018-2019.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

News Sport Maceratese

Il meteo

Meteo Marche

Coming soon